Shin Ki Tai

QWAN KI DO

Il primo corso di Qwan Ki Do – Kung Fu cino-vietnamita a Shin Ki Tai asd, guidato da Võ Sư Cristian Pallamidesi della Scuola Qwan Ki Do Parma, prenderà il via lunedì 5 settembre 2022.

I corsi per adulti inizieranno lunedì 5 settembre 2022. I corsi per bambini e ragazzi inizieranno lunedì 19 settembre 2022, ma nella settimana dal 12 al 16 settembre 2022 sarà OPEN WEEK e si potranno fare due lezioni di prova anche di Qwan Ki Do per tutte le età, negli orari sotto indicati e su prenotazione scrivendo una email all’indirizzo info@artimarzialiparma.it.

CORSO BAMBINI dai 5 ai 12 anni: lunedì e venerdì dalle 17 alle 18
CORSO JUNIORES (dai 13 ai 17 anni) E ADULTI (18+): lunedì e venerdì dalle 20 alle 21.30

La Scuola Qwan Ki Do Parma

Il QWAN KI DO è un Arte Marziale Tradizionale di Kung Fu cino-vietnamita. Nato per aumentare le possibilità di vittoria del guerriero in battaglia, oggi è un percorso di miglioramento personale, una via educatrice. Un’arte marziale che affonda le radici nella storia del Vietnam e dell’antica Cina ma in costante evoluzione sulle metodiche moderne di allenamento e formazione.

La mission della Scuola Qwan Ki Do Parma è promuovere i valori umani attraverso la consapevolezza, crescita e sviluppo della persona, in tutte le sue potenzialità attraverso un’Arte Marziale Tradizionale.
La sua pratica regolare aiuta a crescere in linea con il proprio corpo, a fissare obiettivi raggiungibili, a conoscere e superare i propri limiti: l’uomo è al centro dell’evento nonostante le sue incertezze e le sue paure, un auto miglioramento attraverso la conoscenza del tuo corpo e di te stesso. Ti metteremo in difficoltà, affronterai le tue paure, ti metteremo di fronte ai tuoi limiti, ma ti daremo anche gli strumenti per saperli affrontare e uscirne sempre a testa alta.

Specialità che si lavorano:

  • Forme antiche
  • stili degli animali
  • una difesa personale per eccellenza
  • combattimento sportivo e da strada
  • leve articolari
  • proiezioni e forbici
  • respirazione ed energia
  • preparazione psico-fisica
  • armi tradizionali
  • respirazione e percorsi energetici

Lo scopo non è quello di formare atleti tecnicamente ineccepibili, bensì quello di fare uscire dalla palestra, dopo ogni lezione, individui che siano in grado di applicare alla loro vita sociale ciò che hanno appreso nella pratica.

La volontà che si sprigiona quando si è stremati dalla fatica, la grinta che si dimostra durante i combattimenti, il rispetto che viene riservato agli anziani della palestra, la perseveranza con cui si seguono per anni le forme per conoscerne i segreti più reconditi, la pazienza con cui si insegna ai principianti, l’umiltà con la quale vengono riconosciuti i propri limiti, rimangono atti sterili se segregati nelle sole ore dell’allenamento. La tecnica è un accessorio, lo si ottiene con l’allenamento, lo spirito invece si fortifica nell’umiltà, nello scambio e condivisione, ed è ciò che resta quando il fisico non risponde più, è dunque l’essenziale nelle Arti Marziali. Alla base dell’insegnamento abbiamo la rettitudine d’animo, la semplicità, il coltivare il rispetto verso i compagni e ciò che ci circonda, onestà, facendo crescere nel praticante uomo, donna o bambino, non solo l’atleta che prende coscienza e sicurezza del proprio corpo, ma anche una persona ricca di virtù morali.

Parte integrante che affianca la pratica del Qwan Ki Do è lo studio delle armi tradizionali: bastone, alabarda, nunchaku, spada, coltelli, catena, sono solo alcune delle armi che vengono studiate per diventare esperti nell’uso di questi antichi strumenti, prima agricoli e poi di combattimento.

Le competizioni tecniche, o di combattimento, rivestono un ruolo fondamentale nella vita del praticante ma non sono lo scopo ultimo del lavoro svolto in palestra; si tratta di un momento di verifica della propria preparazione, di confronto con altri praticanti, di incontro tra persone che condividono la stessa passione: in altre parole sono un momento di crescita.
Per raggiungere questo scopo, nei regolamenti si è cercato di privilegiare gli aspetti tecnici, le regole della lealtà e dello spirito cavalleresco evitando di creare il “culto del campione”.

Grazie alle sue caratteristiche di flessibilità, armonia e velocità, il Qwan Ki Do si rivolge non solo alla figura del giovane adulto come portatore privilegiato di forza fisica e muscolare, ma a tutte le diverse categorie di genere e età. Donne, bambini, anziani e bisogni speciali trovano il loro posto completo in questa arte marziale. Per i giovani, l’esercizio delle arti marziali promuove la socializzazione e la gestione dei conflitti, insegnando il giusto equilibrio tra il rispetto delle regole e la libertà individuale e permettendo loro di conquistare la fiducia in se stessi nel pieno rispetto per gli altri.

CORSO BAMBINI DAI 5 AI 12 ANNI

Avete mai visto giocare cuccioli di tigre, di scimmia o di altri animali, simulando il combattimento? Bene, questo è quello che succede nei nostri corsi dedicati ai piccoli Guerrieri che vanno dai 5 ai 12 anni.

È con il gioco che il bambino inizia a scoprire il proprio corpo, a controllarlo ed ad amarlo. La pratica della disciplina insegna a rapportarsi con il gruppo, preparando nel modo migliore all’integrazione sociale. La pratica della disciplina insegna ai bambini a relazionarsi in modo migliore con gli altri, ai più timidi dona più fiducia, mentre ai più irruenti impartisce un maggiore senso del controllo.

La fragilità e lo stato evolutivo che i bambini attraversano, rende necessario una pratica ragionata, adattando le lezioni alla loro morfologia e psicologia, il programma mira allo sviluppo psicomotorio utilizzando giochi e circuiti per promuovere il raggiungimento pacifico degli obiettivi. Le attività ricche di sensazioni, esperienze nuove e diverse aiutano il bambino a prendere coscienza delle proprie capacità e disponibilità psicofisiche, a vincere la timidezza e, se necessario, a riprendere la fiducia in sé stessi contribuendo alla formazione del carattere dandogli quella sicurezza, necessaria alla maturazione.

Con lezioni ragionate e adattate alla loro morfologia e psicologia, il QKD favorisce uno sviluppo armonioso della muscolatura insieme a scioltezza e agilità, mentre si rafforza il sistema immunitario.

Il QKD guida gli adolescenti a scoprire il piacere del movimento, fungendo da valvola di sfogo contro le frustrazioni e le insicurezze accumulate durante la quotidianità. Nessuna violenza nella loro evoluzione, ma la ricerca costante dell’equilibrio e della perfezione del movimento, che educa il bambino all’interiorizzazione di un comportamento basato sul reciproco e profondo rispetto per il compagno, per il Maestro e per il luogo dove ci si allena.

La pazienza, la calma e la costanza, saranno le armi migliori che l’insegnante potrà usare con i suoi piccoli allievi.

Le Arti Marziali sono perfette e molto formative per bambini e bambine. Ad affermarlo sono i pareri di psicologi e docenti delle università italiane, le cui parole sono confermate dai dati statistici.

CANALI social della Scuola Qwan Ki Do Parma

facebook: QWAN KI DO Parma
instagram: qwankido_parma
youtube: Qwan Ki Do Parma
tik tok: qwankidoparma

Sito web Qwan Ki Do